6° Congresso Nazionale Associazione A.N.A.D.P.
Un filo per la vita 2-3 Novembre2012
Terme Francescane – Spello (Pg)
Spello, palcoscenico internazionale medico-scientifico sulla nutrizione artificiale pediatrica.

Comunicato Stampa PRESENTAZIONE
  

Comunicato Stampa 1° Giorno
 

Comunicato Stampa 2° Giorno
 

 

Grande partecipazione durante la VI edizione del Congresso Internazionale A.N.A.D.P. “Un Filo per la Vita” Onlus, dal titolo “Insufficienza Intestinale Cronica Benigna Pediatrica. Scienza, Tecnica e Psicologia: nuove frontiere a confronto” svoltosi a Spello il 2 e 3 novembre scorsi presso le Terme Francescane.

Quest’anno più che mai il congresso sull’Insufficienza Intestinale ha raggiunto importanti risultati, sia in termini di partecipazione, che di sostegno e collaborazioni avviate. In primo luogo infatti, c’è stata una forte presenza delle famiglie giunte da ogni parte d’Italia per seguire i lavori del congresso. Oltre ad aver avuto modo di essere informate ed aggiornate sui progressi in ambito scientifico e curativo della patologia, hanno trascorso due giorni in un clima gioioso e allegro. Inoltre si è registrata un’ampia affluenza da parte di moltissimi professionisti sanitari di varie categorie specialistiche, che hanno partecipato al corso ECM (Educazione Continua in Medicina) il cui accreditamento è stato dato dalla Regione Umbria e dalla ASL3. Rilevante è stata, inoltre, la presenza di molteplici medici specialisti e luminari intervenuti, provenienti dalle maggiori strutture ospedaliere italiane ed internazionali, tra cui il Bambin Gesù di Roma, gli Ospedali Riuniti di Bergamo, il Royal Manchester Children’s Hospital, il Great Ormond Street Hospital for Children di Londra e il Wake Forest Institute for Regenerative Medicine del Nord Carolina negli Stati Uniti. Figure mediche e professionisti che non solo hanno messo a disposizione il loro bagaglio di conoscenza ed esperienza, ma soprattutto sono stati disponibili a parlare personalmente con le tante famiglie presenti, ascoltando ed esaminando caso per caso le diverse situazioni. Importante ed essenziale è stato, inoltre, il supporto delle istituzioni politiche e religiose. Il Sindaco di Spello Sandro Vitali, insieme a Donatella Porzi, Assessore alla Cultura della Provincia di Perugia, così come Monsignor Gualtiero Sigismondi e Don Diego hanno inaugurato e concluso i lavori del Convegno, trasmettendo un messaggio di sostegno e amicizia nei confronti di Un Filo per la Vita molto importante.
Anche quest’anno si è dato spazio a quello che è un obiettivo costante e verso il quale l’associazione tende continuamente, ovvero quello di favorire lo studio di nuove tecniche in campo medico e scientifico e portare avanti programmi di ricerca e sperimentazione essenziali al miglioramento della qualità e della aspettativa di vita dei bambini. In questo aspetto, infatti, rientrano gli sviluppi di ricerca conseguiti con la rigenerazione degli organi attraverso l’utilizzo delle cellule staminali, che potrebbero fornire un prezioso contributo nella cura e risoluzione della malattia ed ampiamente illustrati insieme ai progressi in ambito chirurgico nel corso del convegno. In assoluto però in questa edizione è stato raggiunto un altro risultato. Per la prima volta infatti abbiamo avuto l’opportunità di riunire le associazioni straniere nate come noi per tutelare quanti sono in nutrizione artificiale a domicilio. Non solo. Nel corso del congresso è stato infatti ratificato un trattato di collaborazione e assistenza reciproca tra Un Filo Per la Vita Onlus e le Associazioni Europee e USA presenti. Queste erano: “Kinder in Schwieriger Ernaehrungssituation e. V.” (Germania), “Aepannupa” (Spagna); “The Swedish Association for children with Home Parenteral Nutrition” (Svezia), “Short Bowel Survivor & friends” (Gran Bretagna), e la “Oley Foundation” (Stati Uniti d’America). Cooperazione internazionale, assistenza reciproca e uno scambio continuo di informazioni medico-scientifiche e politico-istituzionali, sono stati i punti salienti sanciti nel manifesto sulla nutrizione artificiale. Sin dall’inizio abbiamo creduto nella possibilità di creare un legame forte che unisse tutte le associazioni sulla al fine di aumentare sempre più la collaborazione e l’informazione su ogni aspetto della malattia pediatrica. Spero questo sia solo l’inizio e mi auguro che il grande sostegno fin qui avuto da parte della città di Spello, delle istituzioni e dell’intera comunità cittadina possa continuare a crescere, affinché la nostra associazione possa diventare un po’ di tutti.

Sergio Felicioni
Presidente Ass. Un Filo per La Vita